La visione e la street photography

Condividi:
Share

Questo articolo rispecchia a pieno la mia visione della street photography e della fotografia in generale.
Prendersi il tempo necessario, riflettere, attendere, far accadere le cose, sono consigli validi anche nella vita che quasi sempre danno ottimi frutti.


La prossima volta che cercherai di fare street photography prova a fare questo. abbassa la fotocamera e guardarti intorno per un po’. Osserva quello che accade e lascia che gli eventi si sviluppino di fronte ai tuoi occhi.

Sembra facile ma in realtà è qualcosa che va contro il tuo istinto naturale di mettere la macchina davanti agli occhi ogni volta che vedi qualcosa di vagamente interessante. Questo vale soprattutto con la fotografia digitale.

La macchina fotografica è uno strumento, ma a volte può essere di intralcio.

A volte è più facile nascondersi dietro alla macchina e così questa può diventare una stampella a cui appoggiarsi. È così semplice ribaltare il processo e iniziare a scattare ripetutamente, cercando di catturare tutto quello che ci circonda. E nel frattempo, la fretta ci fa perdere i momenti più importanti.

Gran parte del lavoro che porta allo scatto di una buona foto si svolge prima di prendere in mano la macchina, e dopo, quando ci lavori sopra. Prima di catturare un’ immagine, devi cercare di vedere la foto o il suo potenziale attraverso i tuoi occhi.

Il segreto sta nel fare un passo indietro, rallentare e analizzare l’area fino a quando non riesci a vedere qualcosa. A quel punto puoi cogliere quell’attimo. Spesso, vedere qualcosa non è abbastanza e devi aspettare fino a quando la situazione non si sarà sviluppata a sufficienza.

Chiediti sempre “può essere migliore?”.

Essere proattivi è meglio che essere reattivi. Devi vedere il potenziale di un momento prima ancora che accada. Ovviamente ci sono immagini grandiose che risaltano immediatamente agli occhi e in quel caso devi fotografarle il più velocemente possibile, ma ciò rappresenta solo una frazione di tempo.

Un suggerimento importante è cercare di notare le persone da lontano, specialmente se si trovano in mezzo alla folla. Analizza l’area e guarda ogni singola persona.

Se riesci a notare solo le persone che si trovano a 2,5 metri o 3 da te, allora tutto ciò che puoi fare è reagire. Sì, alcune delle foto più belle vengono ottenute in questo modo, ovviamente, ma se invece ti concentri sulle persone che vengono verso di te, diciamo da 8 metri, allora avrai più di una possibilità di individuare la giusta posizione e catturare il momento che potrebbe crearsi.

La macchina fotografica è solo uno strumento per catturare ciò che vedono i tuoi occhi. E più i tuoi occhi saranno in grado di vedere, migliori saranno le tue foto.

Articolo tratto da: http://digital-photography-school.com


Concludendo…

Anche quando non hai la fotocamera ed hai qualche momento di tranquillità esercitati a comporre delle immagini nella tua testa, osserva cosa succede intorno a te, cerca di prevedere cosa succederà subito dopo.
Puoi farlo ovunque: andando a lavoro, facendo la spesa, passeggiando per le vie, stando seduto al bar guardando fuori dalla vetrina.
Occhi aperti e mente vigile: la foto della tua vita potrebbe presentarsi quando meno te l’aspetti. 😉

Condividi:
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.