Composizione fotografica – 10 regole efficaci

Condividi:
Share

Trovo che nel web ci siano un’infinità di articoli intelligenti scritti in maniera ottimale. L’unica pecca è che sono in inglese. Pertanto mi sono preso l’onere ed il piacere di tradurre quelli che secondo me vale la pena di leggere per imparare qualche cosa. Inizio con un bell’articolo sulla composizione fotografica: 10 semplici regole da tenere a mente per migliorare il tuo modo di fotografare. Naturalmente su questo argomento a cui tengo particolarmente ci ritornerò sopra per approfondirlo.


In fotografia non conta solo il soggetto che si fotografa ma è anche fondamentale il modo in cui lo si fotografa. Una composizione fotografica non accurata della scena può rendere un soggetto fantastico incredibilmente noioso ma una scena ben impostata può creare un’immagine meravigliosa dalla più ordinaria delle situazioni. Con questo punto di partenza ho scelto le mie prime 10 ‘regole’ di fotocomposizione per mostrare come trasformare le tue immagini, così come sono stati suggeriti da alcuni migliori esperti sulla fotografia che lo fanno quotidianamente.
Non pensare che devi ricordare ognuna di queste regole e di doverle applicare ad ogni foto scattata. Invece, trascorri un po’ di tempo usandone una alla volta a turno e diventeranno parte del tuo modo di fotografare. Impara in fretta a individuare situazioni in cui le diverse regole possono essere applicate al meglio.La composizione fotografica non deve essere complicata.
Ci sono ogni sorta di teoria sulla ‘regola dei terzi’ e la più complessa ‘Regola Aurea’ ma se si presta troppa attenzione alle formule rigide le tue foto perderanno ogni tipo di spontaneità. Nel mondo reale lavorerai con una vasta gamma di soggetti e scene e questo richiede un approccio più aperto. Ciò che funziona per una foto non necessariamente funzionare per un altra.
La cosa fondamentale è capire come tutte le decisioni che prenderai sulla composizione possono influenzare l’aspetto di uno scatto e come le persone percepiscono le tue foto. Il modo in cui inquadrare uno scatto, scegliere una lunghezza focale o la posizione di una persona può fare la differenza. Il sapere tecnico è ovviamente molto importante in fotografia e anche in alcuni aspetti della composizione. Ma per prendere foto stupende è necessario anche la conoscenza visiva.

Qui ci sono 10 regole principali da tener presente per …

1. Semplifica la scena

Composizione fotografica - Semplificare

Quando si guarda una scena ad occhio nudo il cervello riconosce rapidamente i soggetti di interesse.
Ma la telecamera non discrimina, cattura tutto quello che c’è nella scena, cosa che può portare a un’immagine disordinata con nessun punto focale chiaro.
Quello che devi fare è scegliere il soggetto, quindi seleziona una lunghezza focale o un punto di vista che lo renda il centro dell’attenzione nel riquadro.
Non potrai sempre tenere altri oggetti al di fuori della scena, quindi cerca di tenerli sullo sfondo o rendili parte della storia.
Le silhouettes, le texture e i pattern sono tutti i elementi che funzionano abbastanza bene in composizioni semplici.

Perchè funziona…

Composizione fotografica - Linee entranti

2. Riempi l’inquadratura

Quando stai riprendendo una scena su grande scala può essere difficile sapere quanto grande dovrebbe essere il soggetto nel riquadro e quanto dovresti ingrandirlo.
Nei fatti, lasciare troppo spazio vuoto in una scena è il più diffuso errore compositivo che puoi fare (impara a sostituire un cielo noioso in Photoshop).
Rendere il soggetto più piccolo di quello che deve essere può lasciare gli spettatori confusi su ciò che si suppone debba essere guardando.
Per evitare questi problemi dovresti ingrandirlo con lo zoom per riempire l’inquadratura o avvicinarti al soggetto in questione.
Il primo approccio appiattisce la prospettiva del scatto e rende più facile controllare o escludere ciò che è visibile sullo sfondo ma avvicinandosi fisicamente può dare una visione più interessante alle cose.

Composizione fotografica - Riempire l'immagine

Perchè funziona…

Composizione fotografica - Decentrare il soggetto

3. Dimensioni e proporzioni

Composizione fotografica - Dimensioni e proporzioni

E’ facile rimanere bloccati nella solita routine e scattare ogni foto in senso orizzontale.
Prova a girare la fotocamera per ottenere scatti verticali, cambia il tuo punto di ripresa o l’impostazione dello zoom e sperimenta con il nuovo stile.
Spesso è possibile migliorare entrambi gli scatti orizzontali e verticali ritagliandoli dopo.
Dopo tutto, sarebbe un’improbabile coincidenza se tutti i soggetti che potresti incontrare si adattassero alle proporzioni del sensore della fotocamera.
Prova a ritagliare con un rapporto 16: 9 per un effetto widescreen, o in forma quadrata usate da fotocamere di medio formato.

Perchè funziona…

Composizione fotografica - Ridimensionare l'immagine

4. Evitare la metà

Composizione fotografica - Evita il centro dell'immagine

Quando sei agli inizi tenti di mettere tutto ciò che si scatta proprio nel centro del fotogramma.
Tuttavia questo produce fotografie piuttosto noiose e statiche.
Uno dei modi per combattere questa situazione è quello di utilizzare la regola dei terzi in cui si divide l’immagine in tre parti, sia orizzontalmente che verticalmente, e si cerca di posizionare il soggetto su una di queste linee immaginarie o intersezioni.
Questo però è un approccio sopravvalutato.
Invece, sposta il soggetto dal centro e prova a farti un’idea di come potrebbe essere bilanciato con tutto il resto della scena, comprese le aree di colore o luce contrastante.
Non ci sono regole ferree circa il raggiungimento di questo tipo di equilibrio visivo ma imparerai rapidamente a fare affidamento sul tuo istinto – la sicurezza che avrai quando qualcosa sembra giusto.

Perchè funziona…

Composizione fotografica - Regola dei terzi

5. Le linee principali

Composizione fotografica - Linee principali

Una fotografia mal composto lascerà i tuoi spettatori incerti su dove guardare e la loro attenzione potrebbe girovagare senza meta nella scena senza trovare un punto focale chiaro.
Tuttavia, è possibile utilizzare le linee per controllare il modo in cui gli occhi degli spettatori si muovono dentro l’immagine.
Linee convergenti danno un forte senso di prospettiva e di profondità tridimensionale e conducono dentro l’immagine.
Linee curve possono indicare un percorso che portano dalla cornice verso il soggetto principale.
Esistono ovunque linee sotto forma di muri, recinzioni, strade, edifici e cavi telefonici.
Possono anche essere implicite dettate dalla direzione in cui un soggetto decentrato sta guardando.

Perchè funziona…

Composizione fotografica - Linea forte

6. Usa le diagonali

Composizione fotografica - Linee diagonali

Le linee orizzontali conferiscono ad una foto una sensazione di calma statica mentre quelli verticali suggeriscono spesso permanenza e stabilità.
Per conferire un senso drammatico, di movimento o di incertezza cerca invece linee diagonali.
Avrai bisogno di niente di più che un cambiamento di posizione o di lunghezza focale per crearli – ampi angoli di ripresa tendono a creare linee diagonali a causa della maggiore prospettiva; con obiettivi grandangolari è molto più semplice farlo, inclinando la fotocamera verso l’alto o verso il basso ottenendone più di una nell’inquadratura.
È inoltre possibile creare le linee diagonali artificialmente, con la tecnica dell’‘Inclinazione Olandese’ (Dutch Tilt).
È sufficiente inclinare la fotocamera ruotandola secondo l’asse dell’obbiettivo quando si scatta.
Questa tecnica può essere molto efficace, anche se non sarà adatta ad ogni scatto ed è meglio utilizzata con parsimonia.

Perchè funziona…

Composizione fotografica - Prospettiva

7. Spazio da muovere

Composizione fotografica - Panning

Anche se le fotografie di per se sono immagini statiche, possono ancora trasmettere un forte senso di movimento.
Quando guardiamo le immagini, vediamo quello che sta succedendo e tendiamo a guardare avanti – questo crea una sensazione di squilibrio o di disagio se il soggetto non ha dove andare tranne fuori della cornice.
Non solo con soggetti in movimento si può ottenere questo effetto.
Ad esempio, quando si guarda un ritratto si tende a seguire lo sguardo di qualcuno, e ha bisogno di un’area su cui puntare.
Per entrambi i tipi di scatto, quindi, ci dovrebbe sempre essere un po ‘più spazio davanti al soggetto invece che dietro di esso.

Perchè funziona…

Composizione fotografica - Diagonali e movimento

8. Sfondo

Composizione fotografica - Sfondo

Non basta concentrarsi sul soggetto – guarda anche a ciò che sta accadendo sullo sfondo.
Questa serve a semplificare la scena e di riempire l’immagine. Di solito non si può escludere completamente lo sfondo ma lo si può controllare.
Noterai che è sufficiente cambiare la tua posizione per sostituire uno sfondo ingombrante rispetto ad uno che completa il soggetto.
Oppure puoi utilizzare un diaframma ampio e una lunghezza focale sufficentemente ampia per mandare lo sfondo fuori fuoco.
Tutto dipende dal fatto che lo sfondo è parte della storia che si sta cercando di raccontare con la foto. Nel scatto sopra lo sfondo è qualcosa che deve essere soppresso.

Perché funziona…

Composizione fotografica - Sfocare lo sfondo

9. Sii creativo con i colori

Composizione fotografica - Uso dei colori

I colori primari attirano fortemente l’occhio, soprattutto quando sono in contrasto con una tonalità complementare.
Ma ci sono altri modi di creare contrasti di colore -per esempio includendo un tocco luminoso di colore su uno sfondo monocromatico.
Però non hai bisogno di forti contrasti di colore per creare immagini suggestive.
Scene costituite quasi interamente da una sola tonalità possono essere molto efficaci.
E quelli con una tavolozza limitata di colori armoniosi, come i paesaggi dolcemente illuminati, spesso creano grandi immagini.
La chiave è di essere veramente selettivo su come isolare e inquadrare i soggetti per escludere i colori indesiderati.

Perché funziona…

Composizione fotografica - Colori complementari

10. Rompi le regole

Composizione fotografica - Rompi le regole

La composizione fotografica è un po’ come un linguaggio visivo – si può utilizzare per far si che tue le immagini trasmettano un messaggio specifico.
Tuttavia, proprio come a volte usiamo la parola scritta per creare un effetto volutamente stridente, puoi fare lo stesso con le foto rompendo con le convenzioni standard di composizione.
Però farlo per caso non conta! Le cose cominciano a farsi interessanti quando si capiscono le regole di composizione e poi si rompono di proposito .
Spesso è meglio rompere una regola alla volta, come John Powell fa nell’immagine qui sopra.
Basta ricordare: per ogni regola che ti consiglio da qualche parte c’è una foto stupenda che dimostra che si può ignorarla pur essendo un’immagine fantastica!

Perché funziona…

Composizione fotografica - Bilanciamento dell'immagine

Articolo tradotto da: www.digitalcameraworld.com


Concludendo…

Per fare delle buone foto bisogna partire da delle solide basi di composizione fotografica, dove l’occhio riesce a percorrere l’immagine e trovarvi soddisfazione. Una buona composizione riesce ad assolvere tale compito.
Però le regole non devono essere una gabbia dove la creatività appassisce o addirittura muore. Le regole sono fatte anche per essere infrante se il risultato che otterremo ne vale il rischio.

Condividi:
Share

One Reply to “Composizione fotografica – 10 regole efficaci”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.